La Provincia di Varese

La provincia di Varese vanta numerose città da visitare, tra le montagne, le colline, le vallate ed i fiumi. La città maggiore per un numero di abitanti, superiore anche a quelli del capoluogo Varese, è Busto Arsizio, oggi centro industriale di primaria importanza e nel Medioevo rigoglioso borgo del quale sono giunti a noi una parte delle mura e la Torre dell'Orologio.

Il patrimonio artistico di Busto Arstizio si fregia anche di splendide ville, fra le quali ricordiamo il cinquecentesco Palazzo Marliani Cicogna, attualmente sede di musei civici, e le ville Ottolini, che sublimano la passione della borghesia cittadina per lo stile liberty.

Nei dintorni di Varese troviamo poi Golasecca, un comune sorto sulle rive del Ticino che associa il suo nome ad una civiltà antichissima, già molto sviluppata nell'età del bronzo. Gli appassionati del passato più remoto possono così camminare lungo questa valle del Ticino ricca di testimonianze straordinarie, conservate anche nei musei della zona.

Il varesotto è, inoltre, terra di laghi ed in questa parte della Lombardia non mancano certamente località turistiche in cui trascorrere piacevoli giornate sulle calme acque. Sul Lago Maggiore possiamo, ad esempio, scegliere Laveno Mombello, sorto in un'incantevole insenatura naturale, o Ispra, incastonata tra i monti e il lago. 

Oltre al Maggiore troviamo il Lago di Lugano, con il celebre comune di Porto Ceresio, quello di Varese, ai piedi del poderoso massiccio dei Campo dei Fiori, il bacino di Monate, che in estate attira tanti bagnanti, e questi sono soltanto alcuni dei tanti bacini di quella che è nota come terra dei laghi.

Come anticipato nel varesotto non mancano nemmeno monti, colline e fertili valli e tra le ultime ricordiamo la Valcuvia con le sue altezze che vanno dal Monte Nudo (1235 metri) al Monte di Campo dei Fiori (1226 metri), e la Val Veddasca, circondata da monti che raggiungono i 1800 metri.

 

Navigare Facile